XXX Chats

Tra passato e presente le scene della giovinezza di Robin ci mostrano un lato del carattere di May spesso tenuto nascosto, una dolcezza che scalda davvero il cuore. sono già riusciti a tornare indietro nel tempo per quale motivo non hanno potuto prevenire la distruzione della Terra, pur conoscendo il futuro? Molto interessante in questo frangente è il rapporto particolare che si sviluppa tra May e la Veggente.

Come già avevamo appreso in 5×05, infatti, l’inumana vive in un mondo nel quale passato, presente e futuro convivono come fossero un’unica linea temporale.

si presenta al suo ottavo appuntamento carico di domande ancora prive di risposta. L’appuntamento di questa settimana è uno dei più interessanti della quinta annata, in quanto è giocato sulla confusione che regna nella mente dell’anziana Veggente.

L’ultimo episodio si era concluso con il team finalmente riunitosi, pronto a raggiungere i “believers” sulla superficie terrestre, e May a colloquio con Robin – colei che abbiamo già conosciuto da bambina con il soprannome di Veggente.

Non dimentichiamoci però degli agenti rimasti nel Faro, coinvolti in una situazione esplosiva. A chiudere l’episodio è poi la rivelazione, da parte di Robin, di quale sia la chiave per tornare nel passato.

Kasius, furibondo per la fuga dei prigionieri, decide di sfogare la propria rabbia in modo particolarmente sadico – libera un intero nido di scarafaggi nel livello in cui vivono gli esseri umani (già privati di acqua ed elettricità). Riusciranno gli agenti a portare a termine la loro missione e a evitare la furia di Kasius e Sinara?

A risolvere una situazione, che cita il primo , con Yo-Yo che sfrutta i suoi poteri per sorprendere le malvagie creature. E soprattutto, siamo sicuri che non sia già tutto scritto e che la distruzione del pianeta non sia inevitabile?È questa una puntata che dà, sì, molte risposte, ma allo stesso tempo ci lascia con un dubbio inquietante: se gli Agents of S. A tutti questi quesiti avremo risposta nelle prossime settimane, nel frattempo confidate in “colui che può unire tutti i pezzi”!ON PAIN Your pain is the breaking of the shell that encloses your understanding.Even as the stone of the fruit must break, that its heart may stand in the sun, so must you know pain.And could you keep your heart in wonder at the daily miracles of your life, your pain would not seem less wondrous than your joy; And you would accept the seasons of your heart, even as you have always accepted the seasons that pass over your fields.And you would watch with serenity through the winters of your grief. It is the bitter potion by which the physician within you heals your sick self.Therefore trust the physician, and drink his remedy in silence and tranquillity: For his hand, though heavy and hard, is guided by the tender hand of the Unseen, And the cup he brings, though it burn your lips, has been fashioned of the clay which the Potter has moistened with His own sacred tears.§ Il dolore è lo spezzarsi del guscio che racchiude la vostra conoscenza.Come il nocciolo del frutto deve spezzarsi affinché il suo cuore possa esporsi al sole, così voi dovete conoscere il dolore.E se riusciste a custodire in cuore la meraviglia per i prodigi quotidiani della vita, il dolore non vi meraviglierebbe meno della gioia; accogliereste le stagioni del vostro cuore come avreste sempre accolto le stagioni che passano sui campi.E vegliereste sereni durante gli inverni del vostro dolore.

Comments Austin confidating